Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il sindaco litiga col Viminale sulle nomine della Deputazione di San Gennaro

01 / 03 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Nelle prossime ore mi impegnerò per fare i necessari passi giuridici, amministrativi e istituzionali affinché non ci siano strappi ma affinché si continui a lavorare per aprire una nuova fase, ma senza snaturare la storia che ci ha consegnato San Gennaro". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris sul decreto del Viminale che potrebbe provocare la modifica dei criteri di nomina della Deputazione di San Gennaro, da sempre organismo laico e, da statuto, guidato dal sindaco. Una modifica che comporterebbe l'ingresso di componenti di nomina della Curia. De Magistris, sottolineando che la questione è "giuridicamente controversa" e di averne già parlato con il prefetto di Napoli Gerarda Pantalone, si è detto "contrario" rispetto alla strada intrapresa e indicata dal decreto del Viminale perché, ha spiegato, "nella storia si è trovata una straordinaria sintesi tra il momento laico e quello religioso che viene rappresentato da San Gennaro che interpreta tutta la città, la Deputazione e la cappella".

napoli deputazione san gennaro sindaco de magistris nomine
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.