Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Negli ospedali campani ci sono primari che guadagnano un milione di euro all'anno

31 / 03 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Dobbiamo puntare a far approvare dal Ministero dell'Economia e della Salute, il piano ospedaliero, perchè questo è il presupposto per eliminare i commissari. Il mio obiettivo è di arrivare nel 2017 a riassumere il governo della sanità, cioè da qui ad un anno dobbiamo completare il piano di rientro della Regione Campania". Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ai microfoni di TvLuna, nel corso del consueto appuntamento settimanale "A testa alta". "Per il resto – prosegue – stiamo già lavorando sugli obiettivi sostanziale: abbattere le liste di attesa, la mobilità passiva, ma sopratutto fare pulizia. Voglio ricordare che c'è ancora gente che si comporta malissimo, che viola le leggi. Noi abbiamo nominato in alcune Asl, commissari per fare pulizia, in modo particolare alla Napoli 3, alla Napoli 2, che hanno il mandato di fare pulizia senza guardare in faccia a nessuno". "I commissari – ricorda De Luca – hanno anche segnalato in alcuni casi, all'autorità giudiziaria, le cose che hanno trovato. Vediamo cosa succederà, ma quello che è certo è che si volta pagina". "Nel giro di un anno, due al massimo, avremo – sottolinea il governatore campano – una sanità di assoluta eccellenza. Io mi gioco la faccia e la mia credibilità. Nell'arco dei prossimi anni, noi faremmo la 'rivoluzione della sanità campana'.  In termini di pulizia, rispetto ai ladri e alle clientele, in termini di assistenza ai cittadini, in termini di equilibrio territoriale, ogni cittadino campano sarà sicuro della propria cura. Avremo una svolta radicale da tutti i punti di vista". "Dovremmo – prosegue ancora – fare i conti con gente che ruba. A volte si allungano le liste di attesa, perchè abbiamo dei primari che fanno delle prestazioni libero-professionali, dentro le strutture pubbliche. C'è qualche caso, qualche primario e qualche chirurgo, che guadagna 800 mila euro l'anno, un milione di euro l'anno, per attività privata intramoenia, nelle strutture pubbliche. Ho la sensazione che qualcuno, invece di fare il lavoro nell'ospedale pubblico, si fa il lavoro privato e così fa allungare le liste di attesa. Ci sono alcuni casi, infermieri e capisala che – ribadisce De Luca a TvLuna – guadagnano dieci mila euro al mese". "Noi stiamo facendo i conti con queste cose. In una regione in cui – sottolinea ancora – le reti di emergenza-urgenza, sono a zero: l'ictus, l'infarto dei politraumi, il policardio, la rete materno-infantile, le attività di prevenzione. Eppure ci sono fondi nazionali per fare prevenzione sulle malattie oncologiche, per fare gli screening mammografici, del colon. Tutte queste attività a zero". "E' evidente che dobbiamo fare – conclude De Luca – un lavoro immane, che è in corso. Con un pò di pazienza, sarà un rivoluzione".

napoli ospedali campania stipendio primari de luca
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.