Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Razzismo in campo contro l'Afro-Napoli: minacce, insulti e bandierine come spranghe

23 / 03 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Gravi episodi di razzismo ai danni dell'Afro-Napoli, la squadra di calcio interetnica, durante una partita, lunedì scorso, su un campo nel quartiere Chiaiano del capoluogo partenopeo: a denunciarlo è la Gesco, gruppo di imprese sociali a cui fa capo la squadra. Il presidente della Afro-Napoli Antonio Gargiulo, chiede l'intervento della Fsc e della Figc. Secondo quanto riferisce una nota, la partita si è trasformata da una gara di calcio a una gara di insulti: uno dei calciatori, Adam, ragazzo ivoriano cresciuto a Napoli, è stato chiamato "negro di merda". Lui ha segnalato l'episodio all'arbitro. La situazione è poi precipitata, con aggressioni e calci, anche in faccia, com'è accaduto a un ragazzo ucraino. Nella nota si parla anche di minacce, con un coltello e di bandierine usate come spranghe. Un altro dei calciatori dell'Afro-Napoli, è stato costretto a ricorrere alle cure mediche.

 

napoli razzismo calcio afro-napoli insulti minacce
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.